Un’intervista di Marco Travaglio ad Aldo Busi, il ricordo di Enzo Biagi, gli interventi di Michele Santoro, Paolo Mieli, del premio Nobel Dario Fo e tanto altro ancora. A poco più di due settimane dal suo inizio è stata presentata a Pietrasanta la quarta festa del Fatto quotidiano, che aprirà i battenti venerdì 6 settembre al parco della Versiliana a Marina di Pietrasanta, in provincia di Lucca. L’apertura, alle 19.30 è dedicata al grande assente di quest’anno, don Andrea Gallo, sempre presente nelle scorse tre edizioni.

L’appuntamento oltre a Vauro e all’amministratore delegato del giornale, Cinzia Monteverdi, vedrà la presenza di un’ospite d’eccezione. “Arriverà Dori Ghezzi per aiutarci a ricordarlo. Di don Gallo sentiremo la mancanza”, precisa Monteverdi durante la conferenza stampa di presentazione nel municipio della cittadina toscana. L’altro filo conduttore della manifestazione sarà quello della raccolta firme in difesa della Costituzione. “Le stiamo raccogliendo per evitare che la Carta sia modificata in maniera clandestina e senza che il popolo sovrano possa dire la sua”, ha spiegato il direttore Antonio Padellaro. “Abbiamo già raggiunto 370mila adesioni e vorremmo arrivare a 400mila per la fine della festa”. Per questo motivo già si pensa a un momento dedicato alla consegna di queste firme. “Penso che vadano portate alle istituzioni: ora vedremo meglio come muoverci, ma non possiamo trascurare una cifra del genere”. L’obiettivo tuttavia è ancora più ambizioso: “Vorremmo raggiungerne 500mila firme entro fine 2013”, spiega ancora Padellaro.

Uno dei momenti clou della manifestazione del 6,7 e 8 settembre, organizzata con la collaborazione del Comune di Pietrasanta e della Fondazione la Versiliana, sarà l’intervista di Travaglio ad Aldo Busi il 7 settembre alle 19. Un evento importante anche in vista dell’uscita, il prossimo 24 settembre del libro inedito dello scrittore, E baci, che sarà disponibile in edicola con il Fatto quotidiano. Altro avvenimento d’eccezione a Marina di Pietrasanta, l’8 settembre alle 18.30, sarà l’intervento di Paolo Mieli e Michele Santoro: il tema, tra storia e attualità, sarà un confronto tra la reazione degli italiani alle dittature degli anni Trenta e alla figura di Silvio Berlusconi nell’ultimo ventennio.

Il venerdì, oltre al ricordo di Don Gallo, vedrà alle 18.30 un’intervista di Giampiero Calapà a Vinicio Capossela. Alle 20.30 Loris Mazzetti e Padellaro ricorderanno Enzo Biagi insieme alle figlie Bice e Carla. Poi, dopo le vignette di Mario Natangelo, ecco il momento dello spettacolo di Paolo Rossi, L’amore è un cane blu. Sabato 7 settembre alle 10.30 Stefano Feltri parlerà di crisi economica con Davide Vecchi e con lo psicologo Paolo Legrenzi. Alle 12 Silvia Truzzi modererà l’incontro sulla salvaguardia della Costituzione, con Padellaro, Furio Colombo, Flores D’Arcais e Lorenza Carlassare. Alle 15.30 Ferruccio Sansa, nella parte del cartellone dedicata al Fatto del Lunedì, intervisterà Mimmo Calopresti. Alle 16.30 sarà la volta dell’attesissima lettura di Dario Fo, A ‘sto punto cosa pensano di noi gli stranieri. Alle 18 Alessandro Ferrucci intervisterà l’ex leader dei Cccp e Csi, Giovanni Lindo Ferretti. Alle 19 dopo l’incontro Travaglio-Busi, sarà il momento di un incontro tra i lettori e la redazione de ilfattoquotidiano.it guidata dal direttore Peter Gomez. Alle 21.30 Marco Travaglio presenterà il suo spettacolo teatrale È Stato la Mafia.

Domenica 8 settembre alle 11 incontro con Andrea Scanzi, Padellaro, Gomez e il sindaco di Pietrasanta, Domenico Lombardi sull’attualità politica. Gli ospiti sono ancora in via di definizione anche in attesa di capire l’evoluzione della situazione nelle prossime settimane, con il governo appeso al destino di Silvio Berlusconi. Alle 12.30 Stefano Feltri e Padellaro intervistano Paolo Scaroni, il numero uno di Eni. Ancora Feltri nel pomeriggio alle 15.30 terrà un incontro sui temi economici. Alle 17 Carlo Tecce intervisterà Luigi Gubitosi e Gina Nieri, ai vertici rispettivamente di Rai e Mediaset. Poi, dopo l’incontro con Mieli e Santoro e le quotidiane vignette di Natangelo, chiuderà la festa il concerto di Elio e le storie tese. I biglietti per i tre spettacoli sono già in vendita e tutti si aggirano intorno ai 15 euro.