Concorso in turbativa d’asta. Per questo la Guardia di Finanza sta eseguendo una serie di perquisizioni nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti per le due edizioni della Coppa America svoltesi a Napoli. Nell’inchiesta risultano indagati, tra gli altri, il fratello e collaboratore del sindaco Claudio de Magistris, il capo di gabinetto del sindaco Attilio Auricchio, il presidente della Camera di Commercio Maurizio Maddaloni, il presidente degli Industriali di Napoli, Paolo Graziano, e Mario Hubler, dirigente di Acn, già coinvolto nell’inchiesta su Bagnolifutura.

L’inchiesta, che riguarda presunte irregolarità, è coordinata dal procuratore aggiunto Francesco Greco e condotta dai pm Graziella Arlomede e Marco Bottino. Oltre le perquisizioni negli uffici dei cinque indagati il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza ha eseguito perquisizioni in altri uffici.

L’inchiesta è stata avviata per verificare il contenuto di alcuni esposti presentati in Procura nei mesi scorsi e in particolare quello di Gianni Lettieri, candidato sindaco del centrodestra alle ultime amministrative. Claudio de Magistris, è indagato perchè, in qualità di collaboratore non retribuito del Comune di Napoli, si occupa della gestione dei grandi eventi.