Ancora rimborsi regionali nel mirino in Regione Lombardia, dove 22 consiglieri dell’opposizione, tra cui alcuni del Pd e dell’Idv, sono indagati per peculato nell’ambito dell’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo e dai pm Paolo Filippini e Antonio D’Alessio.

Si tratta della terza tranche dell’inchiesta che vede già coinvolti 62 consiglieri del Pdl e della Lega e riguarda spese ‘sospette’ fatte col denaro pubblico. Nei prossimi giorni verranno notificati gli inviti a comparire ai nuovi indagati, in gran parte esponenti del Pd. Da quanto si è saputo il numero degli inviti a comparire non coinciderebbe con il numero dei consiglieri di minoranza iscritti nel registro degli indagati. Inoltre parrebbe che le spese finite ‘sotto la lentè degli inquirenti riguarderebbero cifre di gran lunga inferiori rispetto a quelle contestate nella prima tranche dell’inchiesta agli esponenti della maggioranza.