Sarà l’ex ministro delle Finanze socialdemocratico, Peer Steinbrück, secondo Bild, a sfidare nel 2013 Angela Merkel alla Cancelleria in Germania. L’impasse e le difficoltà in cui versava la Spd, il principale partito di opposizione alla maggioranza borghese che governa Berlino da quasi 3 anni e che non aveva ancora un leader, sembrano superate.

Tra un anno ci saranno le elezioni federali che decideranno una parte significativa del destino dell’Unione europea. Nel partito non si è riusciti fino ad oggi a scegliere un candidato cancelliere da contrapporre alla Merkel che, ad ogni tornante della crisi, sembra uscire sempre più rafforzata. 

Fino ad oggi i socialdemocratici avevano tre possibili candidati: oltre a Steinbrück, c’erano il capogruppo parlamentare Sigmar Gabriel e l’ex vicecancelliere durante il governo di Grosse Koalition (con la Cdu della Merkel) Frank-Walter Steinmeier. Steinmeier aveva i favori della macchina del partito, che ha apprezzato molto la sua personalità e la sua capacità di sintesi tra le diverse anime della socialdemocrazia tedesca. 

Peer Steinbrück sarebbe invece stato preferito per il suo profilo economico, secondo la Bild. Ministro delle Finanze molto apprezzato ai tempi della Grande Coalizione, il primo a portare la Germania al pareggio di bilancio post riunificazione, Steinbrück si è distinto per essere il critico più autorevole e competente della politica europea della Merkel. Nei giorni scorsi ha lanciato un piano anti-banche per la campagna elettorale del 2013: mossa che ha fatto presagire che nella cosiddetta Troika socialdemocratica si stesse puntando sul suo nome, per la sfida alla Merkel. La sua candidatura era stata lanciata un anno fa da un guru dell’Spd, l’ex cancelliere Helmut Schmidt

Secondo Der Spiegel  Peer Steinbrück è stato il “vincitore” del congresso di Berlino, nel quale ha ribadito il suo strenuo no ad un bis della Grosse Koalition che governò la Germania tra il 2005 ed il 2009. Nei sondaggi la Cdu ha recuperato il vantaggio nei confronti della sinistra che aveva perso dall’inizio dell’alleanza coi liberali, e in questo momento l’unica coalizione possibile sembra proprio una riedizione dell’intesa tra il partito della Merkel e Spd.

Gabriel dovrebbe proporre lunedì prossimo il nome dell’ex ministro in una seduta speciale del partito.  E secondo l’agenzia di stampa tedesca Dpa, Steinmeier avrebbe confermato di non essere a disposizione per la corsa elettorale alle prossime elezioni.