In attesa della sentenza della giustizia sportiva, che sul caso si pronuncerà domani, la Gazzetta dello Sport è sicura: Antonio Conte, allenatore della Juventus, sarà condannato a 10 mesi di squalifica. Sempre per il quotidiano “rosa” saranno prosciolti i giocatori bianconeri Leonardo Bonucci e Simone Pepe. La Disciplinare, si legge sul giornale sportivo, avrebbe infatti riscontrato che non ci sono elementi sufficienti sulla partita Udinese-Bari, che coinvolgeva Bonucci e Pepe, mentre le dichiarazioni dei “pentiti” Filippo Carobbio e Carlo Gervasoni, che avevano tirato in ballo Conte quando era allenatore del Siena, sarebbero ritenute attendibili. Dopo la sentenza ufficiale di domani, il 20 agosto si tornerà in aula per gli appelli.

La pena per l’attuale allenatore della Juve dovrebbe quindi essere inferiore a quella richiesta dal procuratore sportivo Stefano Palazzi, che dopo aver  accantonato definitivamente qualsiasi richiesta di patteggiamento per Conte e il suo vice Angelo Alessio, ha proposto una condanna a un anno e tre mesi di squalifica e 200mila euro di ammenda. La giustizia sportiva ha indagato i tecnici della squadra bianconera, per doppia omessa denuncia. I due infatti avrebbero dovuto far conoscere alla Federazione italiana gioco calcio tutto quello che sapevano sulle presunte combine nelle partite Novara-Siena e AlbinoLeffe-Siena, entrambe disputate nella primavera 2011 quando Conte sedeva sulla panchina toscana.