“Terremoto nel Nord Italia…Ci scusiamo per i disagi, ma la Padania si sta staccando (la prossima volta faremo più piano)”. E’ questo lo status che Stefano Venturi, ormai ex segretario della Lega Nord di Rovato in provincia di Brescia, ha postato stamattina sulla sua pagina facebook (sopra lo screenshot) dopo le scosse di terremoto che hanno colpito l’Emilia. Un messaggio che è rimbalzato su centinaia di bacheche del social network e in rete, tra i commenti indignati degli utenti e che nel pomeriggio ha spinto Venturi a rassegnare le dimissioni. Ad annunciarle è stato Fabio Rolfi, segretario provinciale della Lega a Brescia, che ha aggiunto: “E’ giusta questa scelta che ho sollecitato, perchè gesti come questi non possono essere tollerati, sono contro il nostro codice etico”. 

Classe 1981, si legge sul suo curriculum in rete scritto in terza persona, Venturi che è operaio metalmeccanico. Ha aderito al Carroccio nel 2003 e l’anno successivo, scrive, è diventato militante. Poi, prosegue, “dal 2004 al 2006, ricopre l’incarico di Responsabile Organizzativo della Sezione di Rovato”. Dal 2006 al 2008, è “Vice Segretario e Responsabile Organizzativo della Lega Nord Circoscrizione Franciacorta” e “nel maggio 2007, si candida come consigliere comunale a Rovato (con ottimi risultati)”. Nel giugno 2008 è eletto segretario della sezione locale, incarico per il quale viene riconfermato nel 2010.

Viste le polemiche in rete, Venturi nel primo pomeriggio decide di cancellare lo status dalla bacheca. Poi fa un passo indietro: “Chiedo scusa a tutti – scrive -, ho scritto questo, pensando che non fosse successo nulla di preoccupante” e per dimostrarlo linka un articolo online relativo a Lombardia e Veneto in cui non si è registrato alcun danno. E conclude: “Visto ciò che è successo ho cancellato immediatamente il tutto”. Nonostante le scuse, però, sono oltre trecento gli interventi sulla sua bacheca dei suoi ‘amici del social network’ che continuano a scrivere. “E sei pure operaio – nota Edoardo-, muoiono quattro tuoi colleghi e ci fai le battute? Ma non ti vergogni?”, e ancora “se ti stacchi dal pianeta fai un favore all’umanità” e ” ma ti sei bevuto il cervello? Ci sono dei morti sei un poveretto”. Poi decine di “vergogna” e “fai schifo”. A cui l’ex segretario di Rovato, ormai, non replica più.

Rolfi della Lega di Brescia ha detto di essere “dispiaciuto per quanto improvvidamente scritto, ma gesti come questi non possono essere tollerati dalla Lega”. Poi, oltre a dissociarsi dalle dichiarazioni di Venturi, ha assicurato che il Carroccio “conferma e rinnova il cordoglio e la vicinanza alle famiglie delle vittime del terribile sisma che ha colpito l’Emilia e per le quali come ha sempre fatto è pronta ad interventi di solidarietà”.