Cambio in vista al vertice del Dis (Dipartimento delle informazioni per la sicurezza). Il Consiglio dei ministri ha deliberato, su proposta del presidente del Consiglio, la nomina a sottosegretario di stato della presidenza del Consiglio dei ministri del Prefetto Gianni De Gennaro, che cessa dalle funzioni di Direttore del Dis. Per la poltrona del Dis è sto scelto il nome di Giampiero Massolo attualmente segretario generale della Farnesina. La questione è sta affrontata oggi nel corso del Cdm. Il ministro degli Esteri Giulio Terzi commenta: “Nella sua nuova posizione Massolo potrà senz’altro portare un contributo importante al rafforzamento del coordinamento tra l’azione di intelligence e quella di politica estera”. Il ministro Terzi sottolinea inoltre come Massolo sia “il primo diplomatico dopo oltre vent’anni alla guida dei servizi di sicurezza: un riconoscimento ad un servitore dello stato che ha dimostrato, in tutti gli alti incarichi ricoperti all’interno dell’Amministrazione, una totale dedizione agli interessi del paese. Si tratta di un riconoscimento alla Farnesina e alle sue più alte professionalità”.

LE CARICHE L’ex capo degli 007, da poliziotto si è occupato di importanti indagini: durante la sua carriera ha collaborato anche con Giovanni Falcone, svolgendo varie indagini anche a livello internazionale nella lotta alla mafia. Nel 1984 ha preso parte all’estradizione dal Brasile del pentito Tommaso Buscetta. Nel 1993 ha assunto l’incarico di direttore della Direzione investigativa antimafia e nel 1994 è stato nominato vice capo della polizia e direttore centrale della criminalpol. Il 26 maggio 2000 viene nominato dal Consiglio dei ministri capo della polizia italiana. Nel 2007 invece De Gennaro è diventato capo di gabinetto del ministero dell’Interno, mentre nel 2008 gli è stato affidato l’incarico di commissario straordinario per l’emergenza rifiuti in Campania. Il 23 maggio 2008 è stato scelto come direttore del Dis.

IL PROCESSO DIAZ Nell’aprile 2008 viene richiesto il rinvio a giudizio per De Gennaro per istigazione alla falsa testimonianza nelle indagini inerenti ai fatti del G8 di Genova e in particolare i fatti della scuola Diaz. Nell’ottobre 2009 con sentenza di 1º grado, De Gennaro viene assolto ma a giugno 2010 viene condannato in appello ad un anno e quattro mesi di reclusione per istigazione alla falsa testimonianza nei confronti dell’ex questore di Genova Francesco Colucci. Il 23 novembre 2011 viene infine assolto in quanto “i fatti non sussistono”.