Uscire da una Rai lottizzata, dalle nomine decise dai partiti, dalla stagione dei direttori al servizio del padrino politico di turno. Con questa promessa, il giornalista americano Wolfgang Achtner, un curriculum tra scoop e collaborazioni con testate come Cnn e Abc news, ha presentato, in una conferenza stampa a Roma, la sua candidatura alla direzione del Tg1. Achtner, sostenuto da movimenti e cittadini, vuole ripristinare un valore semplice: quello del merito “perché – spiega – la qualità della democrazia è strettamente collegata con la buona informazione”. Il cronista ha inviato una lettera ai vertici di Viale Mazzini, al momento senza risposta, proponendo la sua candidatura. “Le persone vogliono buona informazione – racconta – vogliono che qualcuno arrivi a ruoli di responsabilità con merito, il Tg1 è l’anello del sistema, l’impegno è coinvolgere i cittadini, poi il Cda della Rai dovrà prendere in considerazione il mio curriculum e la mia auto-candidatura”.  di Nello Trocchia