“Chi la dura la vince, la legge è legge e nessuno la può aggirare”. E’ il commento alla sentenza della Cassazione che dice ‘‘ al via libera per il referendum sul nucleare del leader dell’Idv Antonio di Pietro. “Non è – continua Di Pietro – una sentenza contro Berlusconi e il suo governo, ma crediamo che il 12 e il 13 giugno possiamo dargli l’ultima spallata e dimostrare che in termini di fiducia e di programma Berlusconi non ha più alcun rapporto con gli italiani”, e aggiunge “Togliamo l’ultima macchietta”. Maurizio Donadi, capogruppo Idv alla Camera, commenta così: “Ora è importante che il mondo dell’informazione faccia la sua parte sul referendum, perché fino ad oggi non c’è stata una vera campagna informativa, ma solo spot mandati in onda alle due di notte”. (Leggi l’articolo)