Bossi: “Con Berlusconi va tutto bene, siete voi che non sapete che cazzo scrivere”. Così il leader del Carroccio commenta i suoi rapporti con il premier dopo la ‘rottura’ avvenuta nei giorni scorsi a seguito delle mirabolanti promesse elettorali a Napoli del premier. Umberto Bossi sale sul palco allestito dalla Lega Nord per la chiusura della campagna elettorale di Letizia Moratti, sindaco uscente di Milano in quota Pdl, ma per l’occasione molto “padana”: “No ai clandestini, azzeramento dei campi nomadi”, promette la Moratti alla platea leghista. Una platea che si scalda però solo con le parole di Bossi. “Qualcosa dovranno darci”, ha commentato il Senatùr sull’opportunità che la poltrona di vicesindaco vada alla Lega. Dal palco di Milano, il ministro ha elogiato più volte Letizia Moratti, chiudendo così le polemiche sull’attacco a Giuliano Pisapia dal quale aveva preso le distanze. “E’ stata mal consigliata”, ha infatti minimizzato Mario Borghezio, chiarendo: “La Moratti è una persona per bene”. Lo stesso ha fatto Salvini: “Qualche errore è stato fatto”, spiega, “meglio guardare al presente che al passato. E nel presente di Milano c’è una Lega sempre più forte” di Franz Baraggino