Il dogma del Pil domina in modo assoluto sui media, in politica, nell’opinione pubblica. Sviluppo uguale crescita. E la crescita non può che essere l’aumento del Prodotto interno lordo. Per sfatare questo dogma senza futuro Stefano Cavallotto con Andrea Bertaglio e Lorenzo Fioramonti hanno realizzato un documentario dal titolo Presi per il Pil, un viaggio lungo l’Italia alla scoperta di cinque storie che aiutano a capire meglio che cosa significa in pratica decrescita e come non sia così difficile liberarsi dal dogma del Pil.

Prodotto da Settembre Film con il con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e della Regione Piemonte, il film nasce dall’esperienza di ricerca e di attivismo degli autori che, attraverso modalità diverse, si sono confrontati con il dogma delle crescita economica e le alternative possibili. Verrà presentato ai principali festival d’Italia e d’Europa e l’intenzione è quella di proiettarlo nelle scuole, nelle università e presso le associazioni del terzo settore, ma anche di proporlo alle principali emittenti televisive.

Esiste poi una sottoscrizione popolare su Produzioni dal Basso, che permetterà di avere le risorse minime necessarie per iniziare la produzione a cui tutti possono contribuire acquistando una o più quote del progetto.