Solitamente nel palinsesto estivo della tv, spiccano film d’annata e spezzoni di vecchi programmi. Ma quest’estate gli italiani avranno una sorpresa: partirà la settimana prossima una campagna di spot istituzionali che invitano ad “impiegare” le proprie vacanze per conoscere meglio l’Italia. La voce narrante è quella di un cittadino molto noto: il premier Silvio Berlusconi.

L’Italia, dice Berlusconi nel video: “è un Paese unico, fatto di cielo, di sole e di mare, ma anche di storia, di cultura e di arte”, un Paese “straordinario che devi ancora scoprire”. Presentando la campagna la Brambilla ha spiegato che “è la prima volta che un presidente del consiglio mette a disposizione la propria voce e la propria autorevolezza, scende in campo direttamente per promuovere il proprio Paese”.

Nel corso di un’apposita conferenza stampa a Palazzo Chigi il ministro ha anche chiarito che polemiche per la scelta di affidare alla voce di un politico (e che politico!) uno spot istituzionale non sono previste: “Sfido chiunque a criticare una cosa del genere. Mettersi a disposizione per promuovere il proprio Paese è un atto di grande amore. Facessero lo stesso tutti piuttosto!”. Anche perchè per lo spot, Berlusconi “non ha chiesto nessun compenso”. Dopo i passaggi sulle reti nazionali, sarà probabilmente mandato in onda anche sulle reti estere.

La campagna Magic Italy per la promozione del turismo nel Belpaese è un vecchio pallino sia di Berlusconi che della Brambilla. Già lo scorso anno Michela la rossa aveva presentato al Tg4 il logo della campagna e anche il quel caso aveva lodato il lavoro del presidente-grafico: “il presidente – la spiegazione a Emilio Fede – ha messo mano e lavorato con tanto impegno al nuovo marchio dell’Italia che sarà protagonista della nostra campagna di spot”.

Berlusconi, insomma, ha pensato la campagna, disegnato il logo, fatto lo speaker, invitato gli italiani ad andare in vacanza; e ora il suo governo pagherà le sue tv per trasmettere la sua voce giustapposta alle bellezze del nostro paese. Non c’è che dire “un atto di grande amore”. Soprattutto per sé stesso.