/ TAG / Cervelli in Fuga USA

di Raffaele Nappi | 19 settembre 2018

“A Boston mi occupo del vino Made in Italy. Nel nostro paese la politica insegna che il più furbo è anche il più intelligente”

Ciro Pirone ha 42 anni, è originario di Salerno e vive a Boston da quasi 20 anni. Subito dopo il liceo è partito per Londra e nel '99 ha scelto gli Stati Uniti e con molti sacrifici ha costruito la sua professionalità e la sua famiglia (con Ann). "Il mio sogno americano si è realizzato"

Astrofisico a Miami: “Qui la meritocrazia è una cosa seria. In Italia ostentare ignoranza fa quasi figo”

Tenore negli Stati Uniti. “Ora guadagno il quadruplo rispetto all’Italia, dove si lavora per sopravvivere”

Ricercatrice a New York. “Sono fortunata a vivere qui. Se tornassi in Italia perderei la mia indipendenza”

Esperta di politiche urbane tra Olanda e Usa. “In Italia si abusa della contemplazione del passato. E così addio innovazione”

“A New York il lavoro è stimolante, ma il sogno americano è da ridimensionare. Qualità di vita bassa e stressante”

Ricercatore al Mit di Boston. “In Italia le uniche offerte di lavoro erano stage a 700 euro”

“Italia malata di gerontocrazia. In Arizona sono stato assunto e ora ho ferie e benefit”

Anoressia, i ritrovi online delle “adepte” della magrezza estrema. Ma chiuderli non è possibile e una legge non c’è
Internet diffonde gli anglicismi. Ma l’inglese in Italia lo parlano ancora in pochi

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×