Uccisero il marito, lei vive nella casa del clan

Capodanno ‘07 - Giuseppe Veropalumbo morì per un proiettile vagante “in un contesto camorristico”
Uccisero il marito, lei vive nella casa del clan

Il 31 dicembre 2007 alle 23.10 la camorra di Torre Annunziata le uccise per errore il marito ed ora la vedova ha acquisito una casa confiscata al clan Gionta, l’ha rimessa in sesto e vuole trasformarla nel luogo dove riavviare la sua vita. Oggi sono trascorsi dieci anni e un cerchio si è chiuso. È […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.