Scuola Troisi, stangata e rivolta sul caro-mensa dei bambini

San Giorgio a Cremano (Na) - Aumenta la retta per i non residenti: i genitori dicono no e suppliscono con i panini. Il preside: “Illegale”
Scuola Troisi, stangata e rivolta sul caro-mensa dei bambini

Ricomincio da quattro. Quattro euro e ventuno centesimi, per la precisione. È il costo quotidiano del pasto per i bambini delle scuole di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, la città di Massimo Troisi. Non per tutti, solo per i bambini non residenti. Può sembrare poca roba ma non lo è: quel piccolo […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.