Proteste a Livorno per gli spazzini con i braccialetti

Lo strumento ai dipendenti della ditta che pulisce le strade. La Cgil critica Nogarin: “Nessun controllo a distanza”
Proteste a Livorno per gli spazzini con i braccialetti

Il braccialetto al polso dei lavoratori, questa volta, non lo ha messo il gigante Amazon ma una piccola impresa che si occupa di raccolta di rifiuti a Livorno. L’effetto, però, è stato praticamente lo stesso: in poche ore, i sindacati hanno fatto scattare una dura protesta che ha assunto dimensioni nazionali. Il caso, nato dopo […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.