Minacce & pizzini: è questo il famoso processo mediatico

Sono gli ultimi giorni nel bunker: è evidente dalle reazioni scomposte dei protagonisti e perfino delle comparse. I quali, Matteo Renzi in primis, si sono fabbricati a un anno esatto dal referendum e con inquietante perseveranza, la seconda forca consecutiva: pensavano di far la parte del boia, si sono ritrovati a far quella dell’impiccato (altro […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.