Milano, il bancomat di ’ndrangheta non si spegne mai

Gioco d’azzardo - Nonostante una condanna per mafia, le società riferibili alla famiglia del “manager” Lampada sono sempre operative
Milano, il bancomat di ’ndrangheta non si spegne mai

Intercettato, raccontava dei suoi affari. Delle slot machine commerciate in quantità. Di come, per lui, quelle fossero una specie di bancomat, quando aveva bisogno di denaro contante. Era prima del 2011. Oggi, sette anni dopo, Giulio Giuseppe Lampada sconta 14 anni per associazione mafiosa. Manager in doppio petto a Milano. Braccio finanziario, hanno ragionato i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.