L’ennesima bugia: Macron alla parata con il picchiatore

Caso Benalla - Per i fatti del 1° Maggio l’Eliseo disse di aver sospeso il bodyguard che invece il 14 luglio era in servizio con il presidente
L’ennesima bugia: Macron alla parata con il picchiatore

L’Eliseo si impantana nelle sue contraddizioni. Alexandre Benalla, l’ex guardia del corpo di Emmanuel Macron incastrato da un video amatoriale mentre picchia dei manifestanti durante il corteo del Primo Maggio, a Parigi, non era stato retrocesso a mansioni d’ufficio, dopo la sospensione di 15 giorni? Era quanto avevano assicurato il ministro dell’Interno, Gérard Collomb, e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.