La Russia blocca la chat Telegram: “Non collabora”

La Russia blocca la chat Telegram: “Non collabora”

Annunciato venerdì, recepito ieri. Il Roskomnadzor, l’autorità per le telecomunicazioni, ha iniziato a bloccare in Russia la popolare app di messaggistica Telegram, con 15 milioni di utenti. Una decisione – presa in seguito alla sentenza del tribunale Tagansky di Mosca – che il fondatore dell’app, Pavel Durov, ha definito “incostituzionale”. Ora bisognerà vedere se il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.