Il piccolo Vietnam in piazza rallenta il gigante cinese

Il piccolo Vietnam in piazza rallenta il gigante cinese

Quando in Vietnam si parla e si discute dell’uso della terra, bisogna essere consapevoli che si toccano nervi scoperti. Nel Paese, la proprietà del suolo è dello Stato e l’unico modo di averla è ottenere una concessione trentennale rinnovabile: vale per i contadini come per i nuovi rampanti palazzinari che stanno trasformando il volto di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.