Gasdotto Tap, fermato il blitz per militarizzare il cantiere

Bastava battezzareil cantiere del Tap come “sito di interesse strategico nazionale”, al pari di quello della Tav e il gioco era fatto: chiunque avesse impedito l’accesso o oltrepassato i confini del cantiere del nuovo gasdotto in Puglia senza permesso, avrebbe rischiato l’arresto da tre mesi a un anno, come previsto dal codice penale per le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.