Guerra Russia-Ucraina, la diretta – Cia e Johnson lanciano l’allarme sulle armi chimiche. Mosca chiede consiglio di sicurezza dell’Onu

I dati Onu: più di 500 vittime civili, almeno mille i feriti. Ma solo a Mariupol ci sarebbero “1.200 corpi in strada”. Senza esito il vertice tra ministri ad Antalya. La direttrice generale del Fmi, Kristalina Georgieva, non ha escluso la possibilità di un default della Russia a causa delle sanzioni. Von der Leyen: “Indipendenti da gas russo? Nel 2027”

Aggiornato: 16:40

I fatti più importanti

  • 02:10

    La Russia chiede consiglio di sicurezza Onu

    La Russia ha chiesto una riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu per discutere le “attività biologiche militari americane in Ucraina”. Lo afferma Dmitry Polyanskiy, della missione permanente russa all’Onu.

  • 00:30

    Zelensky: “Stiamo affrontando uno stato terrorista”

     Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky accusa Mosca di aver sferrato un attacco su un corridoio umanitario verso Mariupol. In un video, il presidente ucraino ha quindi accusato le forze russe di impedire l’evacuazione dei civili dalle città di Mariupol e Volnovakha e di violare il cessate il fuoco. Il leader  ha anche aggiunto che in due giorni sono circa 100mila le persone evacuate dai centri abitati nelle zone dei combattimenti: “Il mondo deve sapere. Noi tutti stiamo affrontando uno stato terrorista”

  • 00:28

    Kiev: “La Russia ha bombardato un’installazione nucleare di ricerca, di nuovo”

    “La sera del 10 marzo 2022, la Russia ha nuovamente bombardato un’installazione nucleare di ricerca”, si legge sul canale Telegram ufficiale del Parlamento ucraino. Si tratta della struttura “Neutron Source”, “basata su un assemblaggio subcritico controllato da un acceleratore di elettroni lineare” situata nel centro scientifico nazionale “Kharkiv Institute of Physics and Technology” (Kharkiv). Secondo le informazioni preliminari, la struttura è priva di elettricità e presenta danni superficiali. Al momento, le informazioni sulle conseguenze dei danni sono in corso. Il canale ricorda come la struttura fosse già stata raggiunta dai bombardamenti il 6 marzo. 

     

     

  • 23:35

    Concluso l’allarme antiaereo a Kiev

    Nella capitale ucraina le sirene antiaeree hanno smesso di suonare. Lo si legge sul canale Telegram ufficiale del comune. 

     

  • 23:23

    Metsola: “Putin e Lukashenko criminali di guerra”

    “Dobbiamo essere chiari: quello che Vladimir Putin e Aleksandr Lukashenko stanno facendo in Ucraina è criminale. E un crimine di guerra. È contro l’ordine mondiale democratico e dobbiamo fare in modo che ne rispondano, attraverso la Corte Penale Internazionale, quando verrà il momento”. Lo ha detto la presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola, intervenendo oggi nel Consiglio Europeo informale a Versailles. “Sarebbe la vittoria per il popolo ucraino, per lo Stato di diritto e per il nostro stile di vita, basato sulle regole”, ha concluso. 

  • 23:18

    Gb: “La resistenza di Kiev sta rallentando i russi”

    “A causa della forte resistenza ucraina, le forze russe stanno impegnando un numero maggiore di forze schierate per accerchiare le città chiave. Ciò ridurrà il numero di forze disponibili per continuare la loro avanzata e la rallenterà ulteriormente”. Così l’ultimo aggiornamento di intelligence del ministero della Difesa britannico  

  • 23:08

    Sirene antiaeree a Kharkiv

    “Allarme aereo a Kharkiv: non lasciare i rifugi”. Lo si legge sul canale Telegram Ukrain Now  

     

  • 23:06

    Usa: “Mosca aumenta armi a lungo raggio”

    Gli Stati Uniti hanno visto negli ultimi giorni un “aumento” da parte delle forze russe dell’impiego di armi “a lunga gittata”, lanciate sia da batterie “mobili” che da “aerei”. Lo ha riferito una fonte qualificata del Pentagono citata dalla Cnn. Secondo la fonte, le forze russe in Ucraina si sono “adattate” e hanno “superato” le iniziali difficoltà logistiche incontrate in Ucraina, proprio attraverso il ricorso ad armi a lungo raggio lanciate contro i centri dove risiedono i civili ucraini. 

  • 23:04
  • 22:57

    Usa: “Non forniremo sistemi di difesa antimissilistici a Kiev”

    Gli Stati Uniti non forniranno sistemi di difesa antimissilistici Patriot all’Ucraina. Lo riferisce un funzionario del Pentagono citato dai media americani, secondo il quale la Russia ha lanciato finora 775 missili.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui