L’embargo Ue fa acqua

Mosca, riparte l’export di petrolio via mare. L’Italia svetta nonostante l’embargo della Ue

Secondo Bloomberg - Le rotte marittime del greggio di Mosca stanno cambiando: dal nord Europa ora stanno privilegiando i porti del Mediterraneo

Di Nicola Borzi
9 Agosto 2022

L’embargo europeo all’import di petrolio russo via mare, le cui sanzioni scatteranno a dicembre, a quattro mesi dall’entrata in vigore fa acqua da tutte le parti. Nonostante le misure contro Mosca decise dalla Commissione di Bruxelles come ritorsione per l’invasione dell’Ucraina, scattata il 24 febbraio, i grandi acquirenti di greggio dell’Europa meridionale, Italia in testa, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.