Lettera da Parigi

Il treno di Macron è in ritardo: il viaggio a Kiev ha irritato i francesi

"Diplomazia opportunista" - Il presidente è stato in Ucraina insieme con Draghi e Scholz. Per la stampa d'Oltralpe e per i suoi avversari politici, si è trattato di una mossa tardiva e strumentale: domenica c'è il ballottaggio per le amministrative

Di Luana De Micco
17 Giugno 2022

Il viaggio a Kiev di Emmanuel Macron, al fianco di Mario Draghi e Olaf Scholz, in cui i tre capi di Stato hanno confermato di voler accordare all’Ucraina lo statuto di candidato membro all’Ue, è molto criticato in Francia. L’opposizione rimprovera in particolare a Macron il timing scelto per il viaggio, a tre giorni dal […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.