L’intervista

Mikhail Lobanov: “Un conflitto fratricida: neppure ai russi piace”

Di Michela AG Iaccarino
2 Marzo 2022

“Shock e strach, paura. Ecco cosa serpeggia tra i russi. Mosca teme la guerra ma non può dirlo ad alta voce”. I cittadini della Federazione “hanno paura della catastrofe, non solo quella ucraina o russa, ma del mondo” dice al telefono Mikhail Lobanov, 38 anni. È il giovane candidato che a settembre scorso ha trionfato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.