Il premier

Telefonate e promesse: Mario gufa e spera ancora

L'altalena - Draghi ha parlato ieri con tutti, dai leader dei partiti ai big di governo, partendo dai ministri a lui più vicini. Ha cercato di capire quale fosse la situazione, di offrire le garanzie sul governo richieste, almeno quelle possibili

27 Gennaio 2022

È stata un’altalena alla quale di certo non era abituato Mario Draghi, quella degli ultimi giorni. Non si aspettava di trovare un muro praticamente di quasi tutto il Parlamento sulla sua candidatura. Non pensava che la sua disponibilità – detta anche auto-candidatura – avrebbe provocato un’alzata di scudi tanto perentoria. Ma chi ci ha parlato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.