L’intervista - Mads Brugger

“Il mio chef-talpa per 10 anni ha spiato in Corea del Nord”

Un agente a Pyongyang - Armi, droga, dollari falsi Gli affari degli europei e degli uomini di Kim nel film del regista danese

4 Dicembre 2021

“Infiltrare una talpa sotto copertura per dieci anni in Nord Corea è la cosa più radicale che un giornalista possa fare”. Che sia un uomo estremo il regista danese Mads Brugger lo ha già dimostrato con i suoi precedenti documentari girati tra pericoli rocamboleschi, intrighi internazionali e minacce mortali tra Africa, Asia e Usa. Lei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.