Lettera da Tokyo

Petrolio, il Giappone vende le scorte (fuorilegge) per abbassare i prezzi

Mentre i contagi da Covid restano contenuti grazie alla disciplina nel rispetto del distanziamento e dell'obbligo di mascherina, il Paese ha deciso di  rilasciare parte delle sue riserve nazionali di greggio per seguire l'invito degli Usa. Scelta che ha innescato le polemiche

26 Novembre 2021

Dopo giorni di discussioni il Governo ha deciso, e mercoledì il primo ministro Kishida Fumio ha confermato che per la prima volta nella storia, il Giappone rilascerà parte delle sue riserve nazionali di greggio, al fine di abbassare i prezzi e contribuire così alla ripresa economica. La decisione segue la richiesta del presidente statunitense Joe […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.