Trasparenza

Ue, i conflitti d’interessi dei negoziatori dei vaccini

L'inchiesta - Investigate Europe ha scoperto che il rappresentante svedese Richard Bergström ha un passato di quasi tre decenni nel settore farmaceutico privato, di cui cinque anni a capo della lobby farmaceutica europea, la Efpia

Di Max Peigne e Maria Maggiore
6 Novembre 2021

La commissione europea si ostina a non voler rivelare i nomi dei sette negoziatori del vaccino anti-Covid scelti dai governi di Germania, Francia, Italia, Olanda, Svezia, Spagna, Polonia. L’Europarlamento e le ong premono: “Il pubblico ha il diritto di sapere chi sta negoziando per conto dell’Ue – dice Olivier Hoedeman di Corporate Europe Observatory – […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.