Lo studio

Bankitalia: “La soglia di Renzi sui contanti ha favorito il nero”

Il regalino agli evasori - Il tetto massimo fu alzato da mille a tremila euro. Lo studio, che copre gli anni tra il 2016 e il 2019, dimostra l'effetto negativo sul sommerso nei conti delle imprese

2 Novembre 2021

La riforma del tetto sull’utilizzo del contante, con l’aumento da 1.000 a 3.000 euro varato nel 2016 dal governo Renzi, “ha avuto l’effetto collaterale di allargare il sommerso” e ha “spostato verso l’alto” la sua percentuale “dello 0,5% circa”, che è in media al 18,9% del cosiddetto “valore aggiunto non dichiarato dalle imprese” (qui usato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui