Lettere da Ankara

Erdogan litiga con l’America, dialoga con la Russia e vuole riformare il Consiglio di sicurezza

"Non posso affermare che le relazioni turco-americane siano sane": così il premier turco incrina la solidità dell'Alleanza atlantica, giocando un ruolo sempre più decisivo sullo scacchiere mondiale. Insieme al Qatar è il mediatore fondamentale tra il nuovo governo talebano in Afghanistan e la comunità internazionale: la sicurezza dell'aeroporto di Kabul passa dai militari della mezzaluna rossa. Il 29 settembre incontrerà lo "zar" per discutere di Siria. E ha già chiesto l'abolizione del potere di veto nel Consiglio di sicurezza del Palazzo di vetro

24 Settembre 2021

La salute della Nato non è buona, non solo per la crisi scoppiata tra Stati Uniti e Francia (unica potenza nucleare europea) a causa della firma del patto strategico sulla sicurezza tra Washington, Londra e Canberra – Aukus – allo scopo di contenere la Cina. L’Alleanza Transatlantica si sta corrodendo per le “divergenze”, volendo usare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.