C’è ancora da sciogliere il nodo del settore privato. Almeno stavolta l’obbligo del Green pass non arriverà per tutti, si discute di trasporti, ristoranti e bar, cinema, teatri, stadi, palestre e piscine, dove l’utenza/clientela è già tenuta a presentare il certificato verde, ma non chi ci lavora, a spanne mezzo milione di persone. È delicato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Finalmente! Il capro espiatorio è servito

prev
Articolo Successivo

Antinfluenzali, Regioni in rincorsa per le fiale

next