Lettera da New York

Il 9/11 negli Usa: molto cinismo, troppa retorica. E Biden cede sui documenti da rendere pubblici

La visita del presidente ai luoghi della memoria era stata messa in discussione dalle famiglie che da tempo spingevano per la declassificazione di alcuni file che a loro dire proverebbero il coinvolgimento del governo saudita negli attentati. Domani tutta l'America si ferma e a New York si torneranno a leggere i tremila nomi delle vittime degli attentati del 2001

Di Chiara Basso
10 Settembre 2021

Nel ventesimo anniversario degli attacchi dell’11 settembre molti gesti solenni e tradizioni si ripeteranno come ogni anno per commemorare le vittime e ricordare un momento che ha cambiato non solo l’America ma tutto il mondo. I gesti e i riti si ripetono, ma nell’animo degli americani la fiducia nel poter essere protetti da nuovi attacchi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.