Niente da fare: nemmeno la Whirlpool rispetterà l’avviso comune firmato il 29 giugno da sindacati, governo e Confindustria. La multinazionale degli elettrodomestici non userà altra cassa integrazione: manderà subito a casa gli oltre 300 lavoratori di Napoli. Appena sbloccati i licenziamenti, insomma, l’azienda li ha messi in pratica. Con tanta fretta perché, dicono fonti vicine […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Bonucci, Rai, e prestanome: che migliori!

prev
Articolo Successivo

Banche, FI e Lega regalano 2 miliardi a spese dei clienti

next