“Il Comune ormai è nelle mani dei comunisti e il clan non riesce più a fare affari”. E a dirlo sono i camorristi, e i loro amici, del clan Amato-Pagano. Gli scissionisti di Melito, città al confine di Scampia (Napoli). Se ne lamentano in un’intercettazione rivelata dall’ordinanza di misure cautelari eseguita pochi giorni fa dai […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Il Pianeta invaso dalle capsule per il caffè, perchè bisogna restate fedeli alla moka

prev
Articolo Successivo

Clima, sfruttamento del suolo e pesticidi: la strage di uccelli nei cieli d’Europa (e non solo)

next