Booking deve allo Stato italiano oltre 150 milioni di euro di Iva non pagata. È il conto recapitato dalla Guardia di Finanza di Genova, che per la prima volta in Italia, ha fatto i conti in tasca della multinazionale olandese e ora chiede indietro i soldi. L’inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Francesco Pinto e dal […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Su FqMillennium di giugno: la nostra estate “desnuda”

prev
Articolo Successivo

Verdini, nuova condanna: 3 anni per il crac di una ditta edile. “Concorso in bancarotta”

next