La corruzione internazionale? Non è provata. Mancano “prove certe e affidabili dell’esistenza dell’accordo corruttivo contestato”. Per questo la settima sezione penale del Tribunale di Milano lo scorso 17 marzo ha assolto in primo grado tutti gli imputati del processo Eni-Nigeria, con la formula “il fatto non sussiste”. I giudici Marco Tremolada, Mauro Gallina e Alberto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Amara, i contatti con Verdini per la nomina del pm Capristo

prev
Articolo Successivo

Bonus Irpef I pensionati sono esclusi dai 100 euro (gli ex 80 euro di Renzi)

next