Dovrebbe risarcire centinaia di cittadini dei quartieri Tamburi per rispetto dei quali ha scelto di rinunciare alla prescrizione e rimediato una condanna a due anni, il doppio rispetto a quanto chiesto dalla procura. È la controversa situazione di Giorgio Assennato, ex direttore generale di Arpa Puglia, imputato nel maxi processo “ambiente svenduto” sui veleni dell’ex […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il Fatto di domani. AstraZeneca, muore la 18enne: in arrivo lo stop per i più giovani. Risparmi? Tutti i conti del generalissimo Figliuolo

prev
Articolo Successivo

Il giurista Carducci: “Abbiamo fatto causa allo Stato: sull’ambiente si è agito poco e male”

next