Sarà un incidente probatorio a fornire la risposta più importante sulla strage della funivia di Stresa, che domenica 23 maggio ha provocato la morte di 14 persone: perché si è spezzata la fune traente, il guasto che ha innescato il disastro? È questa l’intenzione della Procura di Verbania, che si è affidata a un consulente, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Friuli, il direttore del team anti Covid non si è vaccinato

prev
Articolo Successivo

MotoMondiale, il gioco di restare vivi tra gli sponsor e i soliti guardoni

next