La “coalizione per il cambiamento” dei partiti determinati a porre fine ai 12 anni di regno di Benjamin Netanyahu come primo ministro è crollata al quarto giorno della guerra di Gaza. È crollata quando il leader di Yamina, Naftali Bennett, ha detto ai suoi colleghi di partito che credeva che l’opzione di un tale governo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

La lanterna accesa alla finestra per scacciare la disperazione

prev
Articolo Successivo

Il miglior attacco è piangere: la Bestia ora fa la vittima

next