Il piombo torna ad avvelenare Parigi. Dopo il caso di Notre-Dame, con l’incendio che ha sparso le tonnellate di piombo del tetto e della guglia andate in fumo, un nuovo caso è scoppiato intorno alla Tour Eiffel e all’importante cantiere di restauro che ha preso il via nel 2019. Dal 1889 la Torre è stata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Un cancelliere per la Csu. Söder e l’effetto Strauss

prev
Articolo Successivo

Filippo, funerale sobrio. Ma con molte stravaganze

next