La singolarità di questa crisi è che Movimento 5 Stelle e Pd, benché abbiano insieme circa il 35% dei consensi, siano apparsi marginali. Essenzialmente gli italiani hanno percepito la crisi come una partita tra due leader: da una parte Conte, un leader senza partito, e dall’altra Renzi, leader di un partito molto piccolo. Questa crisi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Panico tra i peones renziani: “Quindi ora che facciamo?”

prev
Articolo Successivo

Confusione. Gli italiani non hanno capito quale fosse lo scopo di Iv

next