Sono arrivati lunedì i dati, l’Agenzia europea del farmaco Ema valuterà il 29 gennaio l’autorizzazione provvisoria per il vaccino Astrazeneca/Oxford su cui la Commissione Ue e l’Italia hanno scommesso di più anche perché è europeo, costa meno di quelli americani, si conserva nei normali frigoriferi. In Gran Bretagna, come sappiamo, è già in uso. Per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Ma su tutti i social Matteo fa flop: “Irresponsabile”

prev
Articolo Successivo

“Il piano pandemico non è solo sanitario. Ma la bozza va bene”

next