Meno posti, prezzi alle stelle. I passeggeri in partenza in questi giorni lo denunciano da settimane: i biglietti dei pochissimi treni che circoleranno durante il periodo natalizio, a cavallo del blocco degli spostamenti previsto dal Dpcm del 3 dicembre, sono stati venduti a carissimo prezzo. In alcuni casi, si tratta addirittura di aumenti del 50%. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Il lockdown a metà. Verso la zona rossa per “soli” otto giorni

prev
Articolo Successivo

L’anticorpo monoclonale fatto in Italia che noi non usiamo. Prodotto a Latina, poteva curare (gratis) 10mila malati. I burocrati lo lasciano agli Usa

next