Nelle scorse settimane, più o meno da metà novembre, da quando la curva dell’epidemia ha iniziato a flettere, si era soliti definire “congelato” il contagio. Ebbene, a giudicare dai dati di questi ultimissimi giorni, si intravede il rischio di un pericoloso innalzamento della temperatura. La campana rovesciata infatti (la curva del contagio in vertiginosa salita […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

E adesso si spera in dosi già prima di Capodanno

prev
Articolo Successivo

Se ti accalchi e ti contagi. È colpa dei magi

next