Anche la quarta mafia italiana comincia a sgretolarsi sotto il peso delle dichiarazioni dei pentiti. Si squarcia il velo di impenetrabilità che ha reso la “Società foggiana” il “nemico numero uno dello Stato” come l’ha definita pochi giorni il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho in occasione della conferenza stampa dopo il blitz “Decima […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Tre temi dividono il Regno Unito: il Natale con il Covid, Piranha Patel e “The crown”

prev
Articolo Successivo

La Francia s’interroga sulla fine del lockdown. Campagna natalizia contro Amazon

next