Quando il n.1 della Federcalcio Gabriele Gravina ha dovuto scegliere chi rappresenterà il pallone italiano in Europa, si è guardato intorno e ha trovato solo due persone candidabili. Il suo vice Cosimo Sibilia, con cui i rapporti sono ormai ai minimi termini, più interessato ai suoi Dilettanti che agli esteri. E il capo della Serie […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Lazio, sgomberata la sede degli Irriducibili. Sequestrata anche la panchina di “Diabolik”

prev
Articolo Successivo

Poliziotta sospesa per il tatuaggio, lo ha pure la nuova vicecapo: “La norma va cancellata”

next