Nella lussuosa villa a Watermael-Boitsfort, piccolo comune alle porte di Bruxelles, Steve Bannon è ormai un nome dimenticato. Qui, al numero 42 di Avenue du Houx, nello studio dell’avvocato Mischaël Modrikamen, il 9 gennaio 2017 era nato “The Movement”, l’armata bianca guidata dell’ex stratega di Donald Trump che prometteva di cambiare l’Europa e il mondo. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Capitano Ultimo: “Abbiamo toccato Renzi&C. e siamo stati spazzati via”

prev
Articolo Successivo

Il “Chinavirus” e quel report caro ai complottisti

next