Vienna

007 turchi: licenza anti-curdi. Obiettivo è spaventare Kurz

La confessione di un agente in pensione mandato a uccidere la candidata verde Aslam svela la rete di infiltrati

27 Settembre 2020

Tra Vienna e Ankara non corre buon sangue di questi tempi ed è probabile che l’ultimo caso di spionaggio sulla stampa austriaca e tedesca non aiuterà a distenderne i rapporti. Tutto è cominciato così: un pensionato turco si presenta all’ufficio del servizi segreti austriaci di Vienna, il Bvt, raccontando di trovarsi in Austria da qualche […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.